Tu sei qui

Champion's School Day: Genny Di Napoli incontra gli alunni della "Verdi"

StampaStampaSalva .pdfSalva .pdf

Genny Di Napoli, due volte Campione del Mondo dei 3000mt Indoor e migliore mezzofondista veloce della storia dell’Atletica Leggera Italiana,  il venerdì 6 maggio dalle ore 9:00, presso il teatro “Verdi”, ha incontrato gli alunni della Scuola Media Statale "G. Verdi" di Corsico (MI). L’incontro, fortemente voluto dal pluricampione italiano, si riconduce alla sua convinzione che “la rinascita dell’atletica italiana debba “ripartire proprio dalla scuola, dando la possibilità ai ragazzi di comprendere l’importanza di questo sport nella formazione della personalità di ognuno per poter diventare dei veri campioni”. Di Napoli ha raccontato ai ragazzi, tramite i filmati, la sua straordinaria carriera, ponendo l’accento sul fatto che, l’atletica, come la vita, non è fatta solo di vittorie, ma di fasi difficili che, se affrontate con la giusta convinzione, permettono di ripartire più forti di prima. In alcuni momenti, del suo racconto, Di Napoli ha fatto trasparire una visibile commozione anche perché, per la prima volta in assoluto, era presente in sala suo papà, Raffaele Di Napoli, il primo a credere nel talento di Genny.
Gli alunni  hanno seguito con vivo interesse quanto Di Napoli ha raccontato loro, ponendogli poi, una serie di domande che hanno protratto la durata dell’incontro oltre l’orario prestabilito.
All’evento ha presenziato anche l'assessore allo Sport, del Comune di Corsico, che ha convintamente patrocinato l’iniziativa, Giacomo Di Capua.
di
Giovanni Certomà - Uff. Stampa

 

 

MIUR - Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca USR - Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia NoiPA

Questo sito è realizzato con la distribuzione di Drupal Porte Aperte sul Web (PASW), realizzata dalla comunità nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.