Tu sei qui

Campionati Studenteschi di Rugby: Secondi i ragazzi della Galilei – Verdi Rugby

StampaStampaSalva .pdfSalva .pdf

Giovedì 11 aprile 2019 la squadra Galilei-Verdi Rugby ha partecipato ai Campionati studenteschi di Rugby TAG, presso lo stadio comunale di Cernusco sul Naviglio.

Come si gioca: occorre staccare delle fasce chiamate TAG poste sull’avversario, una volta presele bisogna urlare “TAG”; quindi, l’avversario è obbligato a fermarsi e a passare la palla a un suo compagno. È proibito ogni tipo di contatto fisico, calciare il pallone e buttarsi quando si è in meta.

La giornata piovosa non ha “raffreddato” l’entusiasmo del team della Verdi. La prima partita è stata un testa a testa e alla fine si è chiusa in parità. Spinti dalla voglia di non perdere più, hanno vinto tutti gli altri incontri, che gli hanno permesso di giunger in finale.
Forse la Verdi ha sottovalutato gli avversari che, poi si sono rivelati più forti del previsto. E quando l’arbitro ha decretato la fine della partita, i giovani della Verdi hanno dovuto, purtroppo constatare di aver concluso con due mete sotto di differenza.

Arrivato il momento della premiazione, la squadra della Verdi  e quella di casa del Cernusco, sono risultate a pari punti. A quel punto i sono stati costretti a fare un calcolo differenza di mete fatte e subite. Da ciò ne è risultato che, a vincere i Campionati sono stati i ragazzi del Cernusco e quelli della Verdi si sono piazzati secondi. Nonostante ciò i giovani della Galilei– Verdi Rugby non si sono intristiti più di tanto, ma si sono ripromessi di rifarsi il prossimo anno.

di
Francesco Palmas (classe 1^ C)

MIUR - Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca USR - Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia NoiPA

Questo sito è realizzato con la distribuzione di Drupal Porte Aperte sul Web (PASW), realizzata dalla comunità nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.